L’ARABA FENICE

Schermata 2016-04-06 alle 00.44.17

sopra una rappresentazione dell’araba fenice. Non poteva che essere esaltata dalla la bellezza femminile

Cinque lunghi anni passati a scrivere per la soddisfazione di fare qualcosa di utile e nel frattempo di costruire una realtà nuova, dalla quale nessuno potesse spodestarci, sulla quale non si sarebbe mai seduta una usurpatrice o un usurpatore solo grazie ai soldi, magari nemmeno suoi, oppure ai suoi servigi sessuali nei confronti di un editore.
Cinque anni per costruire qualcosa che fosse protetto ed inalterabile alla corrosione ed alla corruzione.
Una cellula sana in un mondo malato, fortunatamente non l’unica, ma potente, capace di farsi leggere a palazzo, d’indicare nuove strade, di aprire argomenti importanti (“modifiche epocali alla decompressione” – parole del prof.Faralli che si è complimentato con noi pochi giorni fa per la tabella US Navy revisione sesta). Di toccare argomenti tabù sugli altri giornali, di scomodare un principe in Australia e farlo venire in Italia per incontrarci. Di entrare con quel principe allo Stato Maggiore della Marina Militare del Varignano, di fargli toccare con mano che gli ideali immortali dei Marò e di suo padre – morti per l’ONORE – sono ancora ben vivi nel tessuto italiano.
Anche cinque anni d’insulti e tentativi di destabilizzazione, mentre nella nostra vita privata accadevano fatti drammatici e gravissimi, capaci di portarci innanzi all’abisso, con la pistola d’ordinanza in mano.
Eppure siamo ancora qui, “L’araba fenice” è rinata dalle sue ceneri e caparbiamente, fra una burrasca e l’altra riusciamo ancora a fare cultura, a scrivere, a dissetare migliaia di gole che sanno di trovare a questa fonte acqua cristallina e pura.
Oggi dopo questi lunghi anni di volontariato, con Andrea e tutti voi, come sempre, abbiamo deciso di fare un ulteriore sforzo.
Stiamo lavorando per l’allestimento di uno speciale negozio on line.

Un’altra rappresentazione delll’araba fenice, uccello immortale che risorge continuamente dalle sue ceneri, dimostrandosi inattaccabile
Se anche questa iniziativa avrà successo, allora sarà grazie ai nostri clienti e lettori che riusciremo ad edificare il sogno della nostra vita:
una “casa editrice del mare” capace di far nascere nuovi scrittori, nuovi giornalisti, nuove opere immortali. Tutte impastate della stessa acqua, quella che vi siete abituati a bere, e che non cambierà fino al giorno della mia morte. E sono certo che il nostro lavoro riecheggerà nel futuro. Anche se cancellano i nostri nomi, anche se mascherano come loro ciò che è invece oggettivamente farina del nostro sacco, non potranno comunque cambiarne gli effetti.               La storia, pietosa e restauratrice, rimetterà insieme i pezzi del mosaico e darà ad ognuno il giusto valore.
La verità è come un fiume, puoi rallentarne il corso con delle dighe ma nemmeno facendole alte come le montagne potrai impedire che l’acqua del fiume arrivi al mare. Sarà solo questione di tempo.

Buon quinto compleanno www.mrescoop.com, possa iddio continuare a darci la forza di proseguire ancora per molti anni.

il direttore

Se apprezzate il mio lavoro potete aiutarmi a vivere con una piccola donazione, anche un solo euro farà la differenza

Lascia un commento